Salvini: Non tengo Paese fermo per avere sedia sotto il sedere

Milano, 8 ago. (LaPresse) - "Non tengo fermo il Paese per avere la sedia sotto al sedere. Ma non lo dico per tornare al vecchio, non ho nostalgia del passato. Se devo mettermi in gioco per l'Italia e ho un'idea di futuro, lo faccio anche da solo e a testa alta. Chi crede nelle sue idee no non ha paura, poi si possono scegliere dei compagni di viaggio". Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, dal palco della Lega a Pescara.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata