Salvini: "Martedì a Foggia, il caporalato è vivo è la mafia ci fa i soldi"
"Domani sarò a Foggia perché il caporalato, nonostante le chiacchiere degli ultimi anni, non è stato sconfitto, è più vivo che mai. La mafia ci fa gran soldi". Lo ha detto il vice premier e ministro dell'Interno Matteo Salvini che ha annunciato così la sua presenza domani a Foggia, dove nel primo pomeriggio nello scontro tra un tir è un furgone sono morti 12 braccianti extracomunitari. "Porterò da ministro dell'Interno alcune proposte per aggredire questo fenomeno intollerabile in un paese come l'Italia", ha aggiunto Salvini al suo arrivo alla festa della Lega ad Arcore. "Una preghiera per le vittime e i familiari dell'incidente di Bologna". Questo invece il pensiero che il vice premier e ministro dell'Interno ha espresso, parlando del gravissimo incidente sul raccordo autostradale di Bologna. "Sono convinto che l'Italia abbia bisogno di viaggiare in maniera più sicura - ha aggiunto - e di trasportare merci in maniera più efficiente"