Salvini: "L'Onu dice che sono razzista e non penso di esserlo"

I ministri libici con cui il governo italiano ha rapporti "non favoriscono i trafficanti, li combattono". E' quanto assicura Matteo Salvini rispondendo alle domande di un giornalista sulla situazione politica in Libia, la gestione dell'immigrazione da parte di Tripoli e le condizioni in cui vivono i profughi nei campi libici denunciate nei rapporti delle Nazioni Unite. "L'Onu dice anche che sono razzista e non penso di esserlo", ha commentato il ministro dell'Interno.