Salvini apre crisi di governo: "Si vada in Parlamento poi al voto"

Matteo Salvini ha ufficialmente aperto la crisi di governo. “La maggioranza non c’è più, si vada in Parlamento per certificarlo e poi subito al voto”, la nota diffusa dal leader leghista che ha messo fine a una giornata frenetica. I segnali già in mattinata quando Salvini e Di Maio hanno cancellato gli impegni pubblici. Poi la salita di Conte al Colle, seguito dal Presidente della Camera Fico. A Palazzo Chigi il faccia a faccia tra il premier e Salvini mentre Di Maio rimaneva defilato. Poco prima delle 20 la “sentenza” del ministro dell’Interno: “Le vacanze non possono essere una scusa per perdere tempo, inutile andare avanti a colpi di no e di litigi”. Di Maio replica: "Pronti anche noi alle elezioni, se prendi in giro gli italiani ne pagherai le conseguenze".