Salvini: "A Bruxelles si rassegnino, non cambiamo la manovra"

Matteo Salvini tira dritto per la sua strada e, da Verona dove ha visitato Fieracavalli, continua a ripetere lo stesso messaggio: "A Bruxelles si rassegnino, non cambiamo la manovra. Faremo l'esatto contrario di Monti e Renzi che, applauditi in Europa, portavano indietro l'Italia". Nessuna paura sul rischio di tenuta dell'economia: "Figurati se le banche chiuderanno i rubinetti alle imprese, il problema non si pone neanche", ha risposto ai cronisti il ministro dell'Interno.