Salario minimo, Di Maio: “E' una legge di civiltà”

“Non è più concepibile che nel nostro Paese ci siano cittadini pagati 2-3 euro l’ora. Questa è una legge di civiltà e che allinea l’Italia agli altri paesi europei. Sul salario minimo sono contento che si sia raggiunto l’accordo di maggioranza. Ma auspico che su questa legge non ci siano divisioni tra maggioranza e opposizioni. Qualunque tipo di flat tax, di taglio del cuneo fiscale dovrà avere come unico obiettivo quello di aiutare il ceto medio di questo Paese”. Così il vice premier Luigi Di Maio alla presentazione della relazione annuale dell’Inps.