Sacconi (Ap): Omologare lavoro pubblico al privato

Roma, 3 gen. (LaPresse) - "Dopo avere variamente avviato e sperimentato soluzioni miste per il lavoro pubblico, dalla natura privata del contratto alle procedure speciali per carriere, premi, licenziamenti, dobbiamo decisamente prendere la via della omologazione con il lavoro privato escludendo solo le così dette carriere d'ordine (magistrature, polizie, forze armate, ecc)". Lo dichiara in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo di Area popolare al Senato. "Così come l'accesso - aggiunge - non può che rimanere per concorso. Ma per tutto il resto la unificazione del diritto del lavoro non può che favorirne l'evoluzione in funzione della maggiore efficienza di ogni attività produttiva di beni come di servizi. Sarebbe ad esempio paradossale voler favorire il licenziamento per scarso rendimento nel pubblico e continuare a garantire l'inamovibilità nel privato anche di coloro che si rendono colpevoli di gravi inadempienze".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata