Romeo: Polizze non erano un finanziamento
"Non c'è neanche nessun indizio su questa cosa", dice l'ex capo della segreteria

 "Forme di investimento, non eccessivamente rischiose, più o meno remunerative". Così Salvatore Romeo, in un'intervista esclusiva ad Agorà, ha definito le polizze vita nelle quali Virginia Raggi è indicata come beneficiaria. Romeo smentisce l'ipotesi apparsa su alcuni mezzi di informazione che le polizze fossero una forma di finanziamento politico: "Non c'è neanche nessun indizio su questa cosa". Nella puntata di domani mattina di Agorà, in diretta dalle 8 alle 10 su RaiTre, l'intervista integrale all'ex capo della segreteria del sindaco di Roma.

 "Una grande campagna di fango attivata contro di me, tesa a mostrarci divisi mentre invece remiamo tutti nella stessa direzione. Ma io non me ne restero' ferma a guardare, ho gia' querelato chi ha scritto il falso e sono certa che le indagini della magistratura faranno luce sulla regia di questa campagna diffamatoria, evidentemente studiata a tavolino da qualcuno". Così su Facebook la deputata M5S, Roberta Lombardi, dopo le accuse di essere la 'gola profonda' che ha smascherato la polizza intestata al sindaco di Roma, Virginia Raggi, da Salvatore Romeo. " Andrò avanti con tutta me stessa per avere giustizia e verità - aggiunge - E tutto questo perché io sto con il M5S, perché ho sempre fatto miei i valori che Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio ci hanno trasmesso per sostenere questo splendido progetto di partecipazione. Ho dieci anni di impegno sul territorio che parlano per me. Dieci anni durante i quali ho difeso e messo in atto questi valori. Non devo aggiungere nient'altro"
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata