Roma, Salvini: Bertolaso non è nostro candidato
"Se ha avuto un figlio Vendola - sottolinea - troveremo un candidato noi per Roma, tutto si può fare"

 "Bertolaso non è il nostro candidato. A Roma scelgano i cittadini con le primarie". Così il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, intervistato a Omnibus, su La7 ha chiarito la posizione dei leghisti sulle comunali di Roma. "Se ha avuto un figlio Vendola - aggiunge Salvini - troveremo un candidato noi per Roma, tutto si può fare".

ACCOGLIERE SOLO CHI FUGGE.  "I bambini che scappano dalla guerra vanno accolti, sfamati e accuditi con tutti i crismi - sostiene il leader della Lega - ma il 90 per cento degli immigrati, che sono quelli che non scappano da guerre deve tornare a casa sua". "I muri vorrei tirarli giù, ma in un convivere civile", aggiunge Salvini. "Renzi ha le mani sporche di sangue in Libia e in italia perché in Italia libera i delinquenti. Sull'immigrazione non è vittima, Renzi è complice del terrorismo internazionale. Non è solo, perché mentre arrivano le notizie dalla Libia, il Presidente della Repubblica elogia la politica italiana sull'immigrazione: questi o sono matti o sono complici, da Renzi a Mattarella". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata