Roma, Renzi: Doppia morale M5S, in casa loro regole non valgono
Sull'accusa di favoritismi alla moglie assunta in una scuola di Firenze: "Ha già provveduto a querelare chi di dovere"

"C'è una doppia morale nei 5 stelle perché quando hanno un problema in casa loro le regole non valgono, quando il problema è in casa del Pd vanno all'attacco". Queste le parole di Matteo Renzi, intervenendo a Radio Capital, è tornato a parlare di Campidoglio e dell'assessore all'Ambiente Muraro.

"Se qualcuno del Pd avesse affidato la gestione dei rifiuti a una professionista che ha lavorato con i principali esponenti dell'inchiesta su Mafia Capitale - prosegue Renzi - il Movimento 5 stelle ci avrebbe attaccato".

Sull'accusa di favoritismi alla moglie assunta in una scuola di Firenze, Renzi risponde: "Mia moglie ha provveduto a querelare chi di dovere". "Attaccare mia moglie che fa l'insegnante e ha fatto la supplente precaria per 12 anni è piccineria morale più che attacco politico - prosegue Renzi - Si vada nel merito dei provvedimenti del governo, ci dicano dove sbagliamo noi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata