Roma, finanziamenti illeciti: indagati Alemanno e Polverini

Roma, 21 feb. (LaPresse) - L'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno e l'ex governatrice della Regione Lazio Renata Polverini sono indagati per finanziamento illecito ai partiti. Due persone, Fabio Ulissi, collaboratore di Alemanno, e Giuseppe Berardi, ex manager della società di consulenza Accenture, sono finiti ai domiciliari.

Le misure sono state emesse nell'ambito dell'inchiesta coordinata dai pm Paolo Ielo e Mario Palazzi. L'accusa secondo quanto si apprende fa riferimento a una provvista di denaro di 30mila euro, realizzata con false fatture di Accenture e destinata a un falso sondaggio sulla qualità dei servizi scolastici in prossimità delle elezioni della Polverini. L'inchiesta ha preso le mosse da una denuncia della stessa Accenture. A eseguire le ordinanze il nucleo della plizia tributaria della guardia di finanza e i carabinieri del Ros.

Nell'ordinanza di custodia cautelare sono citati sette indagati, alcuni per frode fiscale. Le persone coinvolte nell'inchiesta sono complessivamente nove.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata