Roma, Di Stefano (Pd): Mef chiarisca su trasferimento Forte Boccea

Roma, 17 ott. (LaPresse) - "Chiediamo al ministro dell'Economia di chiarire sulla vicenda del Forte Boccea di Roma per capire se esistono le condizioni per impedire il trasferimento della struttura dal ministero della Difesa al Comune di Roma". Lo dichiara, in una nota, il deputato del Pd, Marco Di Stefano, che ha presentato un'interrogazione in commissione Finanze alla Camera indirizzata al titolare del ministero di via XX settembre. "Il Forte Boccea, nelle competenze del ministero della Difesa, versa in condizioni di totale abbandono: da un sopralluogo effettuato emerge chiaramente che la struttura è in disuso e non funzionale, quindi, ad alcuna attività", aggiunge Di Stefano.

"Il decreto legislativo n. 85 del 2010 - spiega ancora il deputato del Pd - prevede tra l'altro, che si possono escludere dal trasferimento solo gli immobili in uso per 'comprovate ed effettive finalità istituzionali dalle amministrazioni dello Stato'". "Alla luce del totale degrado che regna all'interno della struttura - conclude Di Stefano - chiediamo al Mef di capire, quindi, quali sono i motivi che impediscono il trasferimento nelle competenze del Comune di Roma".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata