Roma bufera sul direttorio del M5s. Grillo sarà oggi a Roma
Di Maio sarebbe stato a conoscenza delle indagini su Muraro. Di Battista: Sistemiamo gli errori, poi no compatto alle Olimpiadi

 Beppe Grillo atteso a Roma dopo il caos scoppiato in Campidoglio:  il garante del Movimento 5 Stelle, arriverà a Roma per un incontro prima col direttorio e poi con la stessa sindaca di Roma, Virginia Raggi. Il primo cittadino, entrando in Campidoglio, questa mattina, ai cronisti che le chiedevano conto dell'incontro, ha risposto infatti: "E' possibile".

E mentre in molti si scagliano contro il direttorio del Movimento, su Facebook torna a parlare Alessandro Di Battista che invita all'unità: "Sono convinto che questo accanimento senza precedenti sui problemi che abbiamo a Roma (ovvio che ce ne sono ma vi aspettavate il contrario?) sia legato al referendum e anche al tema delle olimpiadi. Ovviamente dobbiamo sistemare alcune cose, correggere alcuni errori che inevitabilmente si fanno e ripartire compatti magari con un NO alle olimpiadi da far tremare tutti i palazzi del potere!".

IL CASO DI MAIO. "Presto" arriveranno decisioni sul caso di Roma, ha fatto sapere Luigi Di Maio, esponente di punta del Movimemnto 5 stelle, intercettato da SkyTg24. A chi gli chiedeva se la riunione in Campidoglio sia finita il vicepresidente della Camera ha risposto: "Credo che almeno il diritto di dormire lo dobbiamo avere". Intanto è emerso che anche Di Maio sarebbe stato a conoscenza dei dettagli dell'indagine che coinvolge l'assessora romana Paola Muraro. Secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Repubblica al vicepresidente della Camera le notizie riguardanti Muraro sarebbero giunte dai membri del "direttorio romano", il comitato M5s che vigila sull'operato del Campidoglio. Composto da Paola Taverna, Stefano Vignaroli, Fabio Massimo Castaldo, Gianluca Perilli, sarebbe stato informato dalla sindaca, Virginia Raggi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata