Roma, Alfano: Alemanno è candidato sindaco del Pdl, niente primarie

Roma, 8 mar. (LaPresse) - "Gianni Alemanno è il candidato a sindaco di Roma del Popolo della Libertà. In questi cinque anni ha lavorato molto bene, nonostante il buco di Bilancio di 12,3 miliardi ereditato dalle giunte di sinistra, la grande crisi economica e i continui tagli a cui tutti i Comuni sono stati costretti dal Patto di Stabilità e dalla spending review imposta dal governo Monti". Lo afferma in una nota il segretario del Pdl Angelino Alfano.

"Fin in dal luglio scorso - aggiunge - il sindaco Alemanno ha richiesto l'indizione di elezioni primarie per la scelta del candidato del centrodestra al Campidoglio, ma da allora non é stata avanzata nessun'altra candidatura oltre la sua. Per questo, non ha alcun senso attendere ancora per tentare di indire delle primarie prive ormai di un autentico significato politico. Infatti, un sindaco uscente - che tra l'altro ha ben operato nell'esclusivo interesse della città - e che, proprio in qualità di uscente, è stato consacrato dal voto popolare, non necessita di confronto se non di quello con i cittadini chiamati a esprimersi sulla sua amministrazione".

"Per questo - prosegue - il sindaco Alemanno può contare sul sostegno di tutto il partito e del presidente Berlusconi che, peraltro, lo ha già investito ufficialmente appena qualche settimana fa. Sono convinto che tutti gli alleati del centrodestra non potranno non convergere su questa scelta vincente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata