Roma 2024, da Radicali referendum contro candidatura
Online una petizione che denuncia i costi troppo alti

Una campagna per chiedere un referendum sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. A lanciarla Radicali Italiani e Radicali Roma, che sul nuovo sito www.referendumroma2024.it oggi rendono pubblico l'ampio dossier dal titolo 'Roma2024: una sfida molto rischiosa': uno studio inedito che attraverso autorevoli fonti internazionali dimostra come i Giochi si rivelino quasi sempre un pessimo affare per le sedi che li ospitano e per i cittadini, costretti a pagare prezzi altissimi. "La candidatura è ufficiale, c'è il sostegno politico e finanziario del governo, insomma sembra già tutto deciso. Invece siamo ancora in tempo per aprire un dibattito sui costi e sui benefici di un progetto che costerà miliardi di euro delle nostre tasse. A Roma servono interventi efficaci, una buona amministrazione, riforme olimpioniche, ma abbiamo davvero bisogno di Olimpiadi?", domanda il segretario di Radicali Italiani, Riccardo Magi. "Crediamo - aggiunge - che una decisione così importante per il futuro della Capitale debba essere presa dai cittadini, per questo chiediamo al presidente Renzi e al Commissario straordinario Tronca di indire un referendum, come è stato fatto in tante delle altre città candidate a ospitare i Giochi e come noi Radicali abbiamo chiesto sin dal primo momento".


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata