Rifugiati, Salvini: "Solo per titolari di protezione internazionale e minori non accompagnati"

"I profughi che sono nel giusto non hanno alcunché da temere da questo provvedimento", ha spiegato il ministro dell'Interno Matteo Salvini chiarendo che cosa cambierà con l'introduzione del Decreto Legge Sicurezza e Immigrazione approvato oggi dal Governo. Il numero uno del Viminale ha poi spiegato che "il sistema Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) continuerà a esistere limitatamente ai casi di protezione internazionale e ai minori non accompagnati".