Riforme, Sel: Non si tratta in presenza di linguaggio offensivo

Roma, 29 lug. (LaPresse) - "Non si può pensare di trattare in presenza di un linguaggio offensivo. Non siamo frenatori e vogliamo discutere nel merito dei provvedimenti. A Boschi diciamo che la nostra disponibilità a discutere c'è, ma bisogna farlo nel merito". Così il coordinatore nazionale di Sel, Nicola Fratoianni, nel corso della conferenza stampa al Senato sul disegno di legge che riforma il Senato e il Titolo V della Costituzione. Frantoianni inoltre ribadisce che "abbiamo apprezzato l'iniziativa di Chiti e dichiarato la nostra disponibilità a qualsiasi soluzione possa determinare lo sblocco della stallo sulle riforme. Ma nonostante le buone intenzioni di Chiti non è per guadagnare una settimana che abbiamo messo in campo una iniziativa del genere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata