Riforme, Renzi: Se non esiste spazio per dialogo, si va da soli

Roma, 13 feb. (LaPresse) - E' scontro tra l'opposizione e il Governo sulle riforme. Dopo le tensioni, sfociate in rissa nella notte, oggi alla Camera è ripresa una seduta tesissima. "Se esiste spazio per dialogo bene, altrimenti andiamo avanti da soli", è intervenuto il premier Matteo Renzi parlando all'assemblea del Pd alla Camera.

"Noi sabato chiudiamo l'ultimo voto e basta - ha aggiunto -. Lasciamo sempre aperta la porta ma non accettiamo ricatti. C'è un derby tra chi vuole cambiare l'Italia e chi vuole rallentare il cambiamento".

"Se la minaccia è 've la votate da soli' è un problema loro", ha proseguito riferendosi al Movimento 5 stelle che ha abbondonato l'aula. "Se passa la logica - spiega Renzi - per cui l'ostruzionismo blocca il diritto e dovere della maggioranza di fare le riforme è la fine".

"Ho provato a tenere accesa la fiammella con il Movimento 5 Stelle per discutere nel merito dell'articolo 15. La risposta anche adesso è stata chiusa, molto chiusa", ha aggiunto il capogruppo del Pd Roberto Speranza aprendo l'assemblea del Pd alla presenza del premier Matteo Renzi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata