Riforme, Renzi: Giocare all'attacco, unica possibilità per Italia

Roma, 1 set. (LaPresse) - "Dobbiamo giocare all'attacco, non in difesa. Scegliere il coraggio, non la paura. Questo è il nostro orizzonte: un mondo che chiede più Italia, un'Italia che si presenta libera dalle pastoie burocratiche e dal potere di rendita dei soliti noti. L'Italia che finalmente fa le riforme, dopo averle ossessivamente discusse (e rinviate) per anni.". Così Matteo Renzi nel testo di presentazione del mini-sito, un 'diario di bordo' dedicato ai Mille Giorni che verrà presentato alle 14 in conferenza stampa.

"Quelle che vengono chiamate riforme strutturali devono essere fatte - aggiunge - Non perché ce lo chiede l'Europa. Ma perché sono l'unica possibilità per l'Italia". "Se vogliamo tornare a essere quello che siamo sempre stati - sottolinea il premier - paradossalmente, bisogna cambiare".

"Cambiare alla radice, a partire dalle nostre istituzioni che non a caso sono attraversate dalla più rilevante modifica costituzionale mai affrontata nella vita repubblicana", conclude il premier.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata