Riforme, Renzi a colloquio da Napolitano al Quirinale per un'ora

Roma, 26 apr. (LaPresse) - Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi ha lasciato il Quirinale dopo l'incontro con il capo dello Stato, Giorgio Napolitano: il colloquio è durato poco più di un'ora. Il premier è arrivato a palazzo Chigi e ha attraversato la piazza a piedi salutando turisti e curiosi, concedendosi anche a qualche foto. Molte le strette di mano soprattutto con i bambini. Un vero e proprio bagno di folla insomma per il premier. Sul tavolo della discussione le riforme costituzionali dopo il duro attacco del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che ha definito incostituzionali i provvedimenti all'esame del Senato.

In mattinata, all'indomani della dichiarazione G7, Renzi ha incontrato il premier ucraino Arseny Yatseniuk. I due hanno convenuto sugli impegni a rispettare gli accordi di Ginevra. Renzi, si apprende da una nota di Palazzo Chigi, ha ribadito la forte aspettativa della comunità internazionale che le elezioni presidenziali in Ucraina possano svolgersi nella data prevista del 25 maggio prossimo. Il colloquio, al quale hanno preso parte anche il ministro degli Esteri Federica Mogherini e il suo collega ucraino Andrii Deshchytsia, è stato occasione per ribadire gli ottimi rapporti economici bilaterali tra Italia e Ucraina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata