Riforme, Napolitano: Si voti pro o contro legge, non Renzi
L'invito dell'ex presidente della Repubblica a considerare il merito del ddl Boschi

"Il presidente del Consiglio ha il diritto di esprimere quello che vuole circa le conseguenze che può trarre dall'esito referendario. Io mi auguro che non si stia a votare pro o contro Renzi, ma si stia a votare pro e, se qualcuno se la sente, contro la riforma per quello che è la riforma in sè. Il referendum ha per materia una legge, non la posizione politica di una persona, fosse pure il presidente del Consiglio". Così a LaPresse l'ex capo dello Stato Giorgio Napolitano, dopo la presentazione alla Camera del libro di Alessandro Naccarato 'Difendere la democrazia. Il Pci contro la lotta armata'. "Io sono interessato -  ha aggiunto l'ex presidente della Repubblica l'indomani dell'ok della Camera al ddl Boschi - a che venga approvata questa riforma che è un'occasione già molto tardiva di modifiche costituzionali da tantissimi anni anzi decenni ritenute necessarie. Non sono interessato ai dilemmi sull'interpretazione del referendum come pronunciamento sul presidente del Consiglio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata