Riforme, Malan: Calcolo Boschi non reale, risparmi solo 50 mln
Guerra di cifre tra il senatore di Forza Italia e la ministra Boschi

Guerra di cifre tra il senatore di Forza Italia Lucio Malan e la ministra per le riforme Maria Elena Boschi. L'8 giugno scorso Boschi ha risposto a un'interrogazione spiegando che con la riforma costituzionale ci sarebbe un risparmio di 490 milioni l'anno, di cui 80 milioni derivanti dall'indennità e dai rimborsi dei senatori, 70 dal funzionamento delle commissioni, cui si aggiungono la progressiva riduzione dei funzionari e il superamento delle province che porterebbe un risparmio di circa 320 milioni l'anno.


Diversi i calcoli del senatore forzista: i risparmi sarebbero di poco più di 50 milioni, ovvero circa il 10% di quanto stimato dalla ministra. Secondo Malan dal taglio delle indennità e dei rimborsi dei senatori si eviterebbero spese per 42 milioni, dei 70 ipotizzati da Boschi per le commissioni invece Malan stima un risparmio di soli 5,5%. Per quanto riguarda la riforma delle Province, il senatore è convinto che non ci sarebbero risparmi sono già state abolite dalla legge Delrio. Infine, dei 20 milioni ottenuti dal taglio del Cnel, solo 2,2 sarebbero reali per l'esponente di Forza Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata