Riforme, M5S: Inizia nuova battaglia, sarà giornata calda

Roma, 14 lug. (LaPresse) - "Inizia una nuova battaglia del #M5S in difesa della Costituzione. Sarà una giornata calda". E' quanto si legge sul profilo Twitter 'Senato 5 stelle'. "Ha inizio la lunga battaglia parlamentare del Movimento 5 Stelle in difesa dei valori della Costituzione - si legge ancora su Facebook - Difenderemo con i denti quello che migliaia di uomini e donne ci hanno donato con il loro sacrificio e coraggio: il potere dei cittadini di poter votare direttamente in ogni Istituzione i loro rappresentanti. Il Governo Renzi insieme a Berlusconi, rendendo il Senato non più elettivo vuole togliere dalle mani degli elettori questo diritto sacrosanto e fondamentale".

I parlamentari M5S bollano come "contro-riforma quella proposta dal ministro Boschi che prevede scarsi tagli ai costi della politica e meno democrazia diretta e partecipata, attraverso l'innalzamento spropositato delle firme necessarie per presentare referendum abrogativi (da 500mila a 800mila) e leggi d'iniziativa popolare (da 50mila a 250mila)". "In Commissione Affari costituzionali il Movimento 5 Stelle ha presentato la settimana oltre 220 proposte di modifica, tra emendamenti e subemendamenti, e sono state tutte respinte. Eppure - è l'accusa - si trattava di modifiche che puntavano a ridurre i costi, tagliando numero dei parlamentari e loro indennità, e a introdurre delle forme di democrazia diretta e partecipata che permettevano una forma di controllo dei cittadini sulla politica. Tutte cose evidentemente sgradite al Governo. Il dibattito - concludono i grillini - adesso arriva in aula. E il M5S si farà sentire".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata