Riforme, il Senato ha approvato l'articolo 2 del ddl Boschi: 160 i sì e 86 i no

Roma, 3 ott. (LaPresse) - L'aula del Senato approva con 160 'sì', 86 'no' e 1 astenuto l'articolo 2 del disegno di legge Boschi sull'elezione dei futuri senatori. L'articolo 2, definito il cuore della riforma, stabilisce che il futuro Senato sarà "composto da novantacinque senatori rappresentativi delle istituzioni territoriali e da cinque senatori che possono essere nominati dal Presidente della Repubblica".

I nuovi senatori saranno formalmente eletti dai Consigli regionali che dovranno sceglierli "tra i propri componenti e, nella misura di uno per ciascuno, tra i sindaci dei Comuni dei rispettivi territori". Questa scelta però dovrà essere fatta "in conformità alle scelte espresse dagli elettori per i candidati consiglieri in occasione del rinnovo dei medesimi organi, secondo le modalità stabilite dalla legge", come ha stabilito l'emendamento a prima firma Anna Finocchiaro. La legge a cui ci si riferisce è quella elettorale.

La ripartizione dei seggi tra le Regioni sarà "in proporzione alla loro popolazione" e nessuna Regione potrà avere meno di due senatori. Due senatori spetteranno anche a Trento e Bolzano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata