Riforme, Gasparri: Su legge elettorale Grasso sbaglia

Roma, 30 giu. (LaPresse) - "Occuparsi prima e solo di legge elettorale potrebbe portare a un deprecabile nuovo fallimento della riforma delle Istituzioni e dello Stato. Per mettere in sicurezza la legge elettorale vigente bastano piccoli ritocchi. Ma la vera nuova legge elettorale è conseguenza, non premessa della riforma dello Stato. Lo diremo con chiarezza martedì nel convegno di Italia Protagonista sul presidenzialismo". Lo dichiara Maurizio Gasparri, Vicepresidente del Senato (Pdl).

"E' tempo di passare - prosegue - all'elezione popolare del Capo dello Stato dotato di adeguati poteri. Poi si vedrà il resto. E' tempo di superare il bicameralismo perfetto e di innovare profondamente lo Stato a tutti i livelli. Poi si sceglierà una nuova legge elettorale. Rispetto le opinioni di Grasso, ma invertire le cose mette in crisi le riforme vere e rischia di cancellarle. E' un errore che non faremo. Per quanto riguarda i rapporti tra poteri, la mia proposta di legge sul presidenzialismo li affronta e li risolve".

"Grasso, leggendola - continua - potrà apprezzarla e avere una visione più completa. In ogni caso chi pone veti lavora per l'immobilismo e si prende responsabilità delicate".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata