Riforme, Finocchiaro (Pd): Sarà Senato innovativo e forte

Roma, 8 ago. (LaPresse) - "Credo che sia la prima volta nella storia costituzionale mondiale che una Camera abolisce se stessa. Ne esce comunque un Senato forte". Lo afferma Anna Finocchiaro (Pd), presidente della commissione Affari costituzionali del Senato, in un'intervista al Sole24ore in edicola oggi. Sui poteri del nuovo Senato sul bilancio Finocchiaro ha spiegato che "il Senato, soltanto se lo delibera a maggioranza assoluta, deve esercitare il suo potere in 15 giorni e non in 30 e soltanto sulle materie che riguardano appunto le autonomie".

"Non abbiamo registrato maggioranze - afferma in merito alla platea per eleggere il capo di Stato - sull'ipotesi di allargamento della platea a un numero di delegati regionali maggiore di quanto oggi previsto. Abbiamo preso in considerazione anche l'ipotesi di ridurre il numero dei deputati, però la questione è seria: in un Paese di 60 milioni di abitanti in cui conservi solo una Camera rappresentativa, abolisci una parte della rappresentanza diretta? Quanto all'ipotesi di allargare la platea ai 73 deputati europei, io non sono d'accordo: i parlamentari europei rappresentano i cittadini dell'Unione, e le competenze e le funzioni dei parlamentari europei sono oggetto di accordi tra gli Stati".

Sull'immunità Finocchiaro ha affermato che "se si affidano ai senatori funzioni legislative di primo livello come le modifiche costituzionali, tutelare la libertà di questa funzione impone, a mio avviso, che ci sia un trattamento paritario tra deputati e senatori", e sull'Italicum ha concluso che "ormai possiamo dire con relativa certezza che la legge elettorale non sarà l'Italicum, non sarà cioè un sistema con le storture che a mio avviso ha la legge approvata dalla Camera: soglie di sbarramento molto alte, che arrivano fino al 12% per le coalizioni, e un premio di maggioranza attribuito al 37%. Quanto alle preferenze, essendo del Sud non ne sono un'appassionata. Ma una soluzione mista si può trovare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata