Riforme, Crimi (M5S) denuncia i pianisti del Senato

Roma, 7 ago. (LaPresse) - "Fra i banchi di Forza Italia qualcosa non va. La luce rossa di una postazione continua ad accendersi, comunicando il proprio voto. Ma il relativo senatore, Repetti, non c'è. Il nostro Lello (Ciampolillo, ndr) si alza, raggiunge il seggio votante 'fantasma' e scopre la sorpresa: l'ennesima pallina di carta incastrata nella buchetta del voto. La estrae e denuncia la situazione. In risposta, qualcuno gli lancia un'altra pallina. Queste sono le condizioni in cui l'aula sta 'riformando' la Costituzione". Sono queste le parole pubblicate dal senatore Vito Crimi sul blog di Beppe Grillo, riferendosi alla votazione in Senato sulle riforme Costituzionali.

"I pianisti del Senato che riformano la Costituzione". E' questo il titolo che il senatore Vito Crimi ha dato al proprio post sul blog di Beppe Grillo, riferendosi al fenomeno dei 'pianisti' che si verifica quando un parlamentare vota di nascosto anche per un collega assente. Allegato all'articolo di Crimi è presente un video di quanto successo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata