Riforme, Conte: Modifiche costituzionali spettano al Parlamento

Roma, 28 dic. (LaPresse) - “Ho una convinzione personale, che condividerò con i miei ministri: che è bene che iniziative come riforrme elettorali o costituzionali siano rimesse al parlamento”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della tradizionale conferenza stampa di fine anno. “Non ritengo che il governo debba intervenire con progetti di riforma costituzionale, il Parlamento è la sede più opportuna, sono contrario al fatto che il governo debba intestarsi riforme così significative”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata