Responsabilità toghe, Anm: E' tentativo normalizzare magistratura

Roma, 26 feb. (LaPresse) - "Riteniamo che questo sia il tentativo di normalizzare la magistratura. L'Europa chiedeva di adeguare la legge Vassalli, nel senso di applicarla anche alla violazione del diritto comunitario. Si è colto il pretesto per una campagna propagandistica contro la magistratura". Così il segretario generale dell'Associazione nazionale magistrati Maurizio Carbone denunciando le criticità della legge sulla responsabilità civile dei magistrati. "C'è il rischio - ha aggiunto - che si esercitino azioni ritorsive nei confronti dei magistrati sia in ambito civile che in quello penale. E' come una spada di Damocle sui magistrati". Secondo Carbone si tratta "dell'ennesima scappatoia, di una scorciatoia da parte del legislatore per nascondere l'incapacità di fare riforme serie indicando noi magistrati come responsabili della situazione" in una "logica punitiva".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata