Renzi: Taglio dell'Irpef al ceto medio e via Equitalia entro il 2018
Il premier sui social con #matteorisponde: "Sul lavoro scritte balle"

"Dal governo è arrivata la più grande rivoluzione fiscale mai fatta. Ora nella legge di stabilità andremo nella direzione di dare di più al ceto medio e alle famiglie. Stiamo discutendo come, se farlo con la riduzione delle aliquote Irpef, ma questa è una priorità". Premier Renzi a tutto campo nel suo #matteorisponde, in diretta su Facebook e Twitter, che su Equitalia annuncia: "Al 2018 non ci arriva mica. Ci stiamo lavorando con il ministro Padoan, stiamo riorganizzando il  sistema delle agenzie semplificando. Un sistema che non deve essere  vessatorio per il cittadino". "Riorganizzare il sistema delle agenzie, semplificando e lavorando molto sulla rivoluzione digitale - prosegue Renzi -. Ad esempio basta una notifica per ricordare di pagare qualcosa anzichè una raccomandata che poi magari non arriva. Nei prossimi mesi con i decreti attuativi della Pa ci saranno novità che aiuteranno i cittadini ad avere più fiducia nella pubblica amministrazione". Poi aggiunge: "Io non li prendo, ma per chi guadagna 1100 euro gli 80 euro sono soldi. E non sono una mancia elettorale, giusto Berlusconi e Grillo possono dirlo, che tanto sono miliardari". Infine aggiunge: "A breve entriamo sul merito delle clamorose balle che in tanti oggi hanno scritto sul lavoro: sono tecnicamente clamorose balle, l'hashtag è quello #clamoroseballe".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata