Renzi si dimette: "Sconfitta netta, lascio la guida del Pd"
Dopo la pesante sconfitta elettorale il segretario del Pd Matteo Renzi si dimette. "È doveroso aprire una pagina nuova", ha detto l'ex premier parlando al Nazareno. Poi rivendica i risultati raggiunti dal suo esecutivo e assicura che il Pd starà all'opposizione e non sarà mai "il partito-stampella di un governo di forze anti-sistema". Renzi ha anche annunciato che lascerà la guida del Partito democratico dopo la formazione del nuovo governo e l'insediamento del nuovo Parlamento