Renzi: Sconfitta amministrative non è mai voto nazionale
Si perde perché non in mezzo a gente

"Una sconfitta alle Amministrative non è mai un voto nazionale". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi nel corso di 'ore9'.  "Per parlare di politica si parla di questioni non per addetti ai lavori, ma che interessano gli italiani. A quelli che vorrebbero passare i prossimi mesi a discutere, a guardarsi l'ombelico, a parlare di noi, io dico che se si perdono le elezioni è perché non si parla con la gente non perché si fanno complicati giochi alchemici nelle stanze di Roma. Il Pd ha una visione per i prossimi anni. Italia 2020 vuol dire questo. Se si parla di contenuti non abbiamo nulla da perdere". 

"Il dibattito sulla coalizione addormenta gli elettori e non serve. Nel senso che non è di per sé la coalizione che segna la vittoria. E' il candidato, il leader, il territorio che segna la sconfitta o la vittoria ai ballottaggi. La discussione su cosa è la sinistra o non è la sinistra, non è fare convegni. La coalizioni non sono l'argomento su cui intrattenere gli italiani nei prossimi 11 mesi". Renzi ha aggiunto: "Trovatemi un italiano interessato alla coalizione e noi gli diamo il premio fedeltà. Agli italiani interessano le tasse. Le coalizioni affascinano gli addetti ai lavori. Il modo con il quale si risolvono i problemi è invece il nostro campo di gioco".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata