Renzi: Pd deve dare speranza. Governo? Viva Letta se fa bene

Pesaro, 5 lug. (LaPresse) - "Ora c'è la rassegnazione. Sta passando il messaggio che ormai non ce la faremo più. Io credo che il Pd debba prendere per mano l'Italia e dirle 'cara Italia, ce la si può fare'. La vera sfida è rimettere in circolo un po' di speranza". Lo ha detto Matteo Renzi a Pesaro alla presentazione del suo nuovo libro 'Oltre la rottamazione', durante un'intervista con la direttrice di RaiNews24 Monica Maggioni. "Questo è un Paese infinito, non finito. Ma l'Italia deve smettere di avere dei politici che si guardano l'ombelico e inizino invece a guardare l'orizzonte", ha aggiunto il sindaco di Firenze.

Poi Renzi ha aggiunto: "Credo che siano tanti gli eroi in politica. Però credo che eroe sia chi va a fare il proprio lavoro con coraggio. Noi abbiamo un grandissimo bisogno di eroismo, ma fatto di persone quotidiane. Questo Paese ha un grande bisogno di idealità, di ideologie. Mi sento di più Don Chisciotte piuttosto che Batman, anche se mi sarei stufato di perdere", ha detto con una battuta il sindaco di Firenze.

E circa il governo Letta ha detto: "Se Letta fa bene, viva Letta e speriamo che faccia bene. Vorrei vedervi a cercare di far contenti tutti i giorni Brunetta e Schifani. Basta queste voci per cui io sono contro Letta. Io come un normale cittadino faccio il tifo per il nostro governo".

Parlando del prossimo congresso del Pd e dei nuovi candidati alla guida del partito, Renzi non si è voluto 'sbottonare' troppo: "La tempistica del Congresso la dovrà decidere il traghettatore Epifani. A fine luglio - inizio settembre si capirà chi sono i candidati per la guida del Pd. A quel punto Epifani ci chiarirà le regole, poi i tempi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata