Renzi: "No ad accordo con M5S, come tradire gli elettori"
In attesa della direzione del Pd del prossimo tre maggio, Matteo Renzi esce allo scoperto e si oppone all'ipotesi di un'alleanza di governo con i Cinque Stelle. "Sarebbe prendere in giro i nostri elettori", afferma l'ex premier. Sulla stessa lunghezza d'onda Carlo Calenda. "Non siamo la ruota di scorta di Di Maio, serve un governo istituzionale", dichiara il ministro dello Sviluppo Economico. Sul fronte politico opposto, Silvio Berlusconi propone un esecutivo di minoranza del Centrodestra, mentre Matteo Salvini rilancia l'abolizione della legge Fornero. "Voglio governare con chi ci darà una mano, altro che Pd", twitta il leader della Lega.