Renzi manda email a tutti iscritti Pd. E conclude: 'Un sorriso, Matteo'

Roma, 9 nov. (LaPresse) - "Un sorriso, Matteo". Così si conclude una lettera di Matteo Renzi inviata via email a tutti gli iscritti del Pd. "Se vi va - scrive - vi propongo di restare in contatto, creando un comitato o semplicemente mandandomi un email con idee e proposte (matteo@matteorenzi.it)".

"Non è vero - sottolinea nella missiva - che siamo spacciati, che decidono tutto in Europa, che possiamo solo seguire la tecnocrazia. Tocca a noi provarci. Tocca a noi cambiare verso. Tocca a noi: straordinaria, angosciante, magnifica responsabilità". "Io credo - aggiunge - che sia importante costruire un Pd capace di vincere e di convincere. Altrimenti non facciamo politica: facciamo filosofia, sociologia, cultura ma non politica. Un Partito corre per vincere, non per partecipare: noi puntiamo alle elezioni, non alle Olimpiadi".

"Chi in queste settimane - dice ancora - spara nel mucchio dicendo che ci sono casi anomali nel tesseramento dovrebbe fare i nomi e i cognomi delle singole località. Altrimenti diamo l'impressione che 370mila persone che vanno a votare sono 370mila imbroglioni. Non è così. Se ci sono imbroglioni, si prendono e si cacciano. Ma non si fa di tutta l'erba un fascio. E io difendo la dignità delle centinaia di migliaia di persone perbene che vanno a votare al congresso prima (solo i tesserati) e alle primarie dopo (tutti). Difendo in particolar modo la dignità di chi non vota per me: così deve fare il responsabile di una comunità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata