Renzi: Concorso per 10mila posti tra forze ordine e infermieri
Il premier: Finiremo la manovra fra stanotte e domani

 "Io non volevo venire perché dovevamo chiudere la legge di stabilità. La finiermo tra stanotte e domani, ma ne valeva la pena." ha detto il premier Matteo Renzi intervenendo all'Anci a Bari. Il premier ha sottolineato che il Governo sta lavorando all'inserimento di un concorso per diecimila posti tra forze dell'ordine e sanità. Renzi lo ha riferito parlando del problema del turnover, attualmente bloccato al 25 per cento, vale a dire al divieto di assumere più di una persona ogni quattro uscite. Renzi ha detto di voler "immaginare una legge di Stabilità che dia la possibilità di tornare a fare i concorsi, che è ua cosa che è mancata in questi anni. Tornare a fare i concorsi significa che possiamo tornare ad avere almeno tra le forze dell'ordine e gli infermieri, e i dottori se riusciamo a inserire anche loro come spero, diecimila unità per le quali immediatamente bandire i posti, anche per tornare a dare i ragazzi la possibilità di mettersi in gioco. Quando Franceschini - ha aggiunto - ha fatto il concorso questa estate per 500 persone nel mondo culturale, si sono presentati in 20mila. Voi capite che questi numeri dimostrano quella fame di lavoro che conoscete quotidianamente".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata