Renzi: Brexit pagina triste. May: Ma i legami restano
Il presidente del Consiglio riceve la premier britannica a Roma. Sul tavolo anche l'allarme terrorismo

Come prevedibile, è la Brexit il tema centrale dell'incontro di oggi a Roma tra il premier Matteo Renzi e la premier del Regno Unito, Theresa May. "Brexit per noi è stata una pagina triste ma che rispettiamo". La "certezza dei tempi" per far uscire Londra dall'Ue "è fondamentale", ha detto il presidente del Consiglio in conferenza stampa. 

L'uscita del Regno Unito è "un fatto che naturalmente ci dispiace e colpisce in particolar modo i 600mila italiani che vivono nel Regno unito. E' una decisione del popolo britannico che rispettiamo e che oggi richiede molto buon senso, tempi chiari e la certezza di un percorso. Siamo particolarmente interessati come Governo italiano a dare il massimo della collaborazione e del supporto. E' un percorso difficile perché è la prima volta che accade, ma è interesse di tutti riuscire ad avere una timeline precisa che dia certezza", ha aggiunto Renzi.

Il percorso dell'uscita di Londra dall'Ue, ha sottolineato il premier, è "inedito" e "pieno di incertezze, anche procedurali", ma Roma e Londra lavoreranno assieme affinché ne venga fuori il meglio. O "come dicevano i latini: ex malo bonum". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata