Renzi a Pompei: Ho tesi arrogante, Italia più interessante nel futuro che nel passato

Pompei (Napoli, 18 apr. (LaPresse) - "Tesi quasi arrogante: dire che l'Italia è più interessante nel futuro che nel passato". Questa la proposta del premier Matteo Renzi dal sito archeologico di Pompei per l'iniziativa 'Italia 2015 - il Paese nell'anno dell'Expo'. "Qualcuno vorrà querelarmi, dirà che il jet lag mi ha fatto male", ha aggiunto scherzando, riferendosi al suo viaggio alla Casa Bianca, "lo so che è difficile da far passare".

"Expo è una grande occasione per l'Italia per tornare a fare l'Italia - ha aggiunto - Il mondo chiede Italia. Puntiamo a vendere 20 milioni di biglietti" all'Expo. "Noi - ha sottolineato - non sottovalutiamo i problemi che ci sono, non diciamo che chi elenca i problemi rema contro", ma "saremo sempre dalla parte di chi questi problemi vuole risolverli", e questo "vale anche per Expo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata