Regionali, Dem liguri al lavoro sul programma: in 600 a mini Leopolda

Genova, 28 feb. (LaPresse) - Quasi seicento persone per otto tavoli di lavoro e una lunga giornata di confronto politico coronata dai canti di un coro popolare. E' questa la formula scelta dalla conferenza programmatica a Genova del Partito Democratico in vista delle regionali dal titolo 'GenoVa Veloce', a sostegno di Raffaella Paita, candidata del Pd alla presidenza della Liguria, che si è' appena chiusa sulle note dei canti del coro popolare della Maddalena, una formazione genovese. A concludere l'happening ci sono state sul palco, oltre alla candidata Paita, Debora Serracchiani, vicesegretario nazionale del Pd e presidente del Friuli Venezia Giulia, e la ministra della Difesa Pinotti.

"Una sorta di Leopolda" quella sotto la Lanterna "pervparlare di sviluppo della Liguria e di Genova all'interno del Pd e con esponenti della societa' civile. Anche per Genova come per la regione la possibilita ' di avere una nuova prospettiva passa proprio dal Pd e da un Pd a vocazione maggioritaria", sottolinea Dopo una mattinata di lavori a gruppi, i numerosissimi partecipanti ai tavoli stanno presentando i primi risultati e le idee emerse, in una sala gremita di Galata museo del Mare. Serviranno- spiegano gli organizzatori- a fornire materiale per il programa di governo regionale della Dem Paita, scelta come candidata in contestate primarie, che hanno richiesto l'intervento dei Garanti del Pd. Una convention quella di oggi che ha chiamato a raccolta il Pd ma che arriva dopo settimane di veleni.

Otto tavoli hanno dato forma, nelle sale del museo con sede sul porto della Lanterna, alla convention Dem genovese su diversi argomenti, dalla difesa del suolo, alla sanita' alla ricerca, alla scuola, alle infrastrutture, e questioni che riguardano la Liguria e il suo capoluogo regionale e che hanno visto partecipare base e iscritti del Pd, ma anche imprenditori ed esponenti della societa' civile del territorio. Otto tavoli di discussione che hanno abbracciato piu' temi.

1:RIPRENDIAMO LA CORSA: economia, lavoro, sviluppo Coordinatore Filippo Taddei

Gruppo di coordinamento: Simone Farello; Giorgia Mannu; Maria Grazia Gaggero; Alessandra Pozzolini; Emanuele Piazza; Sara Di Paolo; Stefano Bernini

- 2: NUOVI TRAGUARDI: scuola, università, ricerca e innovazione Coordinatore Roberto CIngola i Gruppo di coordinamento: Simone Mazzucca; Mara Carocci; Francesco Bollorino

- 3: ALLA STESSA VELOCITA': welfare e sanità Coordinatore Lorenzo Cuocolp

Gruppo di coordinamento: Palo Pezzana; Cristina Lodi; Marina Costa, Alessandro Devenuto

- 4: AVANTI TUTTA: porto e infrastrutture Coordinatore Mario Tullo

Gruppo di coordinamento: Fabio Gregorio; Gianfranco Floriddia; Davide Gaggero

- 5: PUNTUALE EFFICIENZA: riforma dei servizi pubblici locali Coordinatore Alberto Maria Benedetti Gruppo di coordinamento: Alessandro Terrile; Eugenio Piovano; Alberto Villa; Anna Dagnino.

- 6: AL PASSO CON L'EUROPA: città metropolitana, governance e rapporti con l'Europa Coordinatore Giorgio Tonini

Gruppo di coordinamento: Franco Marenco; Simone Franceschi; Fabio Franchini; Giancarlo Campora

- 7: FACCIAMO PRESTO: ambiente e difesa del suolo Coordinatore Chiara Braga\Raffaella Mariani Gruppo di coordinamento: Michele Malfatti; Michele Solari; Margherita Mereto; Valeria Garotta

- 8: A TUTTA LIGURIA: cultura, turismo, sport e Made in Liguria Coordinatore Alessandro Cavo\Carla SIbilla Gruppo di coordinamento: Michela Fasce; Maria Carla Italia; Paolo Gozzi; Renato Carpi

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata