Regionali, Conte attacca Salvini: "Qualcuno voleva citofonare anche qui a Palazzo Chigi"

Parla il premier dopo le regionali: "Indegno additare privati cittadini come responsabili di reati"

(LaPresse) "Salvini è il grande sconfitto di questa competizione". Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parlando fuori da Palazzo Chigi del risultato delle regionali in particolare riferendosi alla vittoria del centrosinistra con Bonaccini in Emilia Romagna. "Trovo veramente indegno - lo dico ora che è finita la competizione - andare in giro con le troupe a citofonare additando singoli privati cittadini, a torto o ragione non importa. E' inaccettabile, mi ricorda pratiche del passato - ha spiegato il premier - qualcuno voleva citofonare anche qui a Palazzo Chigi, è un dagli all'untore indegno di un paese civile".