Referendum, per il 'Sì' il 98% dei top manager in Italia
È quanto emerge da un sondaggio di Bloomberg, tra i dirigenti pro-riforma anche Sergio Marchionne e Rodolfo De Benedetti

Alcuni dei più importanti top manager italiani, tra cui l'a.d. di Fca Sergio Marchionne e il presidente di Cir Rodolfo De Benedetti, sostengono che la proposta di riforma costituzionale promossa dal premier Matteo Renzi si muova nella direzione giusta e contribuisca ad attrarre investitori stranieri. È quanto emerge da un sondaggio di Bloomberg. Sui dirigenti delle 42 aziende italiane più importanti, che rappresentano in totale una capitalizzazione di mercato di oltre 240 miliardi di euro, il 98% ha dichiarato che voterà 'Sì' al referendum costituzionale del 4 dicembre.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata