Rai, M5S: Elezione presidente spetta a cda, da Vigilanza no forzature

Roma, 13 set. (LaPresse) - "L'unica forzatura politica verso il Cda della Rai a cui si assiste in queste ore è quella portata avanti dal Pd. Il Cda è libero di votare qualsiasi presidente tra i suoi consiglieri di amministrazione, nessuno escluso, e noi siamo in attesa di questa scelta. Il Pd ha scritto una legge e l'ha votata, il principio secondo cui un presidente già votato non possa essere riproposto non compare da nessuna parte. Se volevano potevano scriverlo, metterlo nero su bianco, altrimenti si parla solo di interpretazioni e ognuno ha la sua. Dire che Foa non è riproponibile è fare una forzatura bella e buona. Un'interferenza politica di cui noi francamente non vogliamo renderci protagonisti. Aspettiamo la decisione del Cda, qualunque essa sia”. Così, in una nota, Gianluigi Paragone, capogruppo M5S in Commissione di Vigilanza Rai.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata