Raggi: Contro di noi solo fango. Grillo: Se vince no, al voto
"Non ci fermate" sottolinea la sindaca di Roma

"Si avvicina il referendum e cercano di nuovo di infangarci. È la solita tecnica per distogliere l'attenzione, ma significa anche che hanno paura di perdere. Voglio però fare un po' di chiarezza. Tutto ha un limite. Si vuol far passare l'idea che la nostra giunta non sia trasparente, che abbiamo qualcosa da nascondere o che ci sia qualcosa di opaco.
Non ci stiamo. Non è cosi". Lo scrive su Facebook il sindaco di Roma Virginia Raggi.Facciamo chiarezza. La trasparenza è uno dei nostri valori di riferimento.

"Sulla legalità non accettiamo lezioni dai media. Siamo trasparenti. Non riuscirete a sporcarci con il fango mediatico - aggiunge Raggi - La verità è che il referendum si avvicina e non sanno più a cosa aggrapparsi. Questo clima ricorda molto quello delle elezioni comunali che tutti insieme abbiamo vinto o quello nei giorni in cui abbiamo detto no alle olimpiadi del mattone. Anche allora alcuni media cavalcarono notizie rivelatesi poi infondate. Il 4 dicembre arriva a breve. Ormai non ci potete fermare".

GRILLO: AL VOTO "Se vince il No andremo da Mattarella, vogliamo le elezioni". Lo dice Beppe Grillo nel corso della manifestazione per il No al referendum del M5S a Roma. "Lui - ha aggiunto - deciderà se andare o meno alle urne". "Siamo gli eredi di un mondo che verrà - ha aggiunto Grillo -  Gli altri, questi menomati morali, travestiti morali stanno equipaggiandosi per uno mondo che tra poco non ci sarà più. La Costituzione si può cambiare ma non attraverso queste persone".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata