Quirinale, Renzi: Presidente c'è, primo dovere è dirgli grazie

Roma, 29 dic. (LaPresse) - "Un presidente della Repubblica c'è e sta svolgendo il suo lavoro con efficacia, determinazione ed energia encomiabili e che non manca di far sentire la propria voce nelle sedi competenti. Se e quando deciderà di lasciare, avremo il dovere di dirgli grazie, ma fino a quel momento ogni discussione è vana". Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel corso della conferenza stampa di fine anno nella Nuova Auletta dei gruppi di Montecitorio. "L'Italia è nelle condizioni di individuare un successore - aggiunge Renzi - anche grazie all'opera dello stesso Napolitano".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata