Quirinale, Di Battista: Renzi provoca, M5S non fa toto-nomi

Roma, 17 gen. (LaPresse) - "Dopo un momento di difficoltà, il Movimento 5 stelle è in crescita. Oggi nei sondaggi, anche per una serie di scelte fatte nell'ultimo mese, siamo più forti rispetto alle elezioni europee. Ogni qualvolta siamo forti, abbiamo fatto delle battaglie importanti tipo il 'salvaBerlusconi', fa gioco al presidente del Consiglio provare a spostare l`attenzione provocando, parlare di altro mentre noi vogliamo parlare di tematiche importanti per i cittadini". Così Alessandro Di Battista, deputato e componente del direttorio del Movimento 5 Stelle, intervenendo al programma 'Lavori in corso' su Radio Radio, commenta le parole pronunciate dal premier Matteo Renzi alla Direzione del Pd. "In questi giorni in transatlantico sembra il mercato del pesce, ognuno dice qualcosa: un po' come un bar dello sport dopo Lazio-Roma - conclude - Io non do peso a nulla perché manca un tempo biblico all'elezione del Presidente della Repubblica. Quando alle modalità di scelta di un candidato M5S per il Colle non si sbilancia: "Troveremo un modo per consultare i cittadini su questo tema".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata