Primarie, Vendola: Renzi non sta con me? Siamo tutti di centrosinistra

Roma, 9 nov. (LaPresse) - "Siamo rimasti tutti un po' stupiti dalle dichiarazioni di Renzi che appartengono a uno stile un po' pirotecnico, un po' con la voglia di stupire e spiazzare, tipico di un politicismo moderno e televisivo". Così Nichi Vendola leader di Sel questa mattina a 'Omnibus' su La7 ha commentato le dichiarazioni del sindaco di Firenze che ha detto che il suo Pd non starà 'né con Vendola né con Bersani'. "Matteo Renzi non si è accorto che le primarie sono del centrosinistra - ha aggiunto Vendola - e che sono un elemento costitutivo della coalizione di centrosinistra, per cui all'inizio ho avuto qualche esitazione, qualche imbarazzo aspettando che Bersani chiarisse come stiano i fatti e informasse un iscritto al suo partito del fatto che abbiamo sottoscritto una carta d'intenti ma ora non vorrei parlar troppo di queste bizze". Vendola poi ha concluso dicendo: "Penso che l'autosufficienza veltroniana abbia già prodotto i suoi risultati in passato e credo che sarebbe più interessante immaginare le alleanze non come somme algebriche tra tanti protagonisti petulanti e rissosi, ma come confronto tra culture politiche che hanno militato a sinistra e che oggi sono chiamate a misurarsi con un cambiamento straordinario".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata