Primarie, il Pdl decide di farle il 16 dicembre ma è subito polemica

Roma, 22 nov. (LaPresse) - Lo stato maggiore del Pdl ha deciso che le primarie del centrodestra si svolgeranno il 16 dicembre. "Abbiamo confermato la data del 16 dicembre, era quella già decisa" ha detto l'ex ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, uscendo dalla sede del Pdl in via dell'Umiltà, parole confermate da Angelino Alfano poco dopo ai cronisti in strada. A chi gli chiedeva se le primarie per Comunali e Regionali si svolgeranno lo stesso giorno, Alfano ha risposto: "Di questo non abbiamo ancora parlato, stiamo parlando dell'organizzazione di quelle nazionali e non mi sembra poco".

"Così ha deciso il partito. Io non sono soddisfatta. Come facciamo noi candidati alternativi a farci la campagna elettorale in 10 giorni?" si è però subito lamentata la coordinatrice del Pdl del Trentino Alto Adige candidata alle primarie Michaela Biancofiore. "Non ce l'ho con Alfano, ma è chiaro che la visibilità che ha il segretario non è la stessa che posso avere io. Le regole sono state scritte male, avremo dei problemi" ha aggiunto. "Faremo gazebo su tutto il territorio, abbiamo trovato un sistema di voto on line nelle grandi città con un registro a livello nazionale che eviti duplicazioni. Si voterà tutti in un solo giorno" ha spiegato la deputata Pdl Beatrice Lorenzin.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata