Prescrizione, Calenda: "La riforma aumenterà la durata dei processi"

Il fondatore di Azione: "Non esiste in uno stato di diritto"

"Stare sotto processo è di per sé una pena. Non può accadere che se si è assolti in primo si rimanga sottoposti in termini infiniti alla possibilità di essere giudicato in secondo grado. In uno Stato di diritto è una cosa che non esiste. Questa disposizione aumenterà la durata dei processi". Queste le parole Carlo Calenda, fondatore di Azione, a margine del presidio contro la riforma della prescrizione in piazza Montecitorio.