Prescrizione, Bonafede: "Lavoriamo, cittadini non interessati a chi urla e sfiora i toni della minaccia"

Il ministro della Giustizia a margine della cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario al Consiglio di Stato

(LaPresse) - "Io porto la riforma del processo penale in Cdm e poi lì ognuno si prende la propria responsabilità". Così il ministro della Giustizia Bonafede a margine dela cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario al Consiglio di Stato. Poi incalzato sul tema della prescrizione: "I cittadini non vogliono sentire gente che urla dalla mattina alla sera e sfiora i toni della minaccia. Io dico che c'è una maggioranza che sta lavorando, questo interessa e noi lo stiamo facendo".