Ponte Morandi, Salvini: "Non invidio il Commissario"

Da Genova Matteo Salvini torna a parlare del Commissario Straordinario che dovrà occuparsi della ricostruzione del ponte Morandi: "Non lo invidio, dovrà essere bravo, onesto, veloce, fortunato e competente", ha detto il vicepremier. A chi gli chiedeva del ruolo di Autostrade nella ricostruzione, Salvini ha risposto con un no comment: "Mi vede come Commissario?"